Dissalatori

Negli ultimi anni, la scienza e la tecnologia di dissalazione tramite membrane hanno portato ad una sostanziale innovazione nell’ingegneria di processo, offrendo nuove opportunità nel design, nella razionalizzazione e nell’ottimizzazione di depurazioni innovative, per una crescita sostenibile del sistema industriale. Xpurifier adotta anche questa nuova filosofia nello sviluppo dei processi industriali che indica e definisce dei criteri per la rimodulazione di un’industria di trasformazione con un sostanziale risparmio energetico, nel pieno rispetto dell’ambiente, di materie prime, ridotti costi di produzione dei prodotti finali e bassa produzione di prodotti di scarto; ma anche, sensibile riduzione del rapporto dimensione/capacità produttiva dell’impianto, processi più flessibili e sicuri.

Le depurazioni a membrana rappresentano una importante prospettiva per ridurre in modo significativo i consumi. Nei processi di dissalazione, per esempio, in un contesto di crescente domanda energetica mondiale e di scarsità idrica in continuo aumento. L’unico modo per cercare di arginare gli effetti negativi dovuti alle variazioni climatiche indotte dall’aumento dei gas serra nell’atmosfera, è la riduzione consistente di queste emissioni. Le “opzioni” tecniche sono tante, ma è chiaro che recupero di CO2 significa costi addizionali. Nuovi materiali e nuove tecnologie, che coinvolgono gli sforzi dei ricercatori di tutto il mondo, sono oggi studiati con l’obiettivo di realizzare membrane in grado di catturare la CO2 prodotta dagli impianti di potenza, una delle maggiori fonti di gas serra. La CO2 risparmiata può essere stoccata in siti geologici sotterranei, impiegata per migliorare l’estrazione di gas naturale e petrolio.

Nel sistema RO è molto importante il pre-trattamento dell’acqua poiché le superfici delle membrane devono restare pulite e microbiologicamente pure; per questo motivo i solidi rimasti in sospensione vengono rimossi affinché i sali di precipitazione o le tracce di crescita microbiologica non intacchino le membrane, cuore dei sistemi ad osmosi inversa. Generalmente il pre-trattamento consiste nella filtrazione accurata e nell’aggiunta di prodotti atti a inibire la ricaduta di precipitati o la nascita di microorganismi. Pompe ad alta pressione forniscono l’energia necessaria per consentire all’acqua di passare attraverso le membrane e rimuovere i sali: questa pressione varia da 15 a 25 bar per l’acqua di mare.

L’innovativo sistema di desalinizzazione dell’acqua di mare avviene su ‘base termica’, sono principalmente di due tipi: Multi Stage Flash e Multiple Effect Distillation. I due procedimenti sono più che collaudati e basati sugli stessi principi di fisica e termodinamica, ma differiscono tra loro in alcuni aspetti e caratteristiche fondamentali: MSF è particolarmente adatto per impianti di grandi dimensioni, mentre il procedimento MED è più adatto per impianti di dimensioni medio/piccole (la maggior parte delle unità recentemente installate e tuttora in funzione hanno una capacità compresa tra 5.0 e 8.0 MIGD). A seconda delle esigenze specifiche e delle risorse disponibili può essere preferibile l’una o l’altra tecnologia: il sistema MED può avere una capacità di 13-17 MIGD (da circa 60 milioni fino a circa 75 milioni di litri giorno) e può essere applicato laddove sia disponibile una pressione molto bassa (2,0 bar).

Qualora invece ci sia un’efficienza termica alta, il sistema MED con capacità di 5.0 a 8.0 MIGD (da circa 20 milioni a 30 milioni di litri giorno) deve essere alimentato con vapore MP e associato a un Compressore a Vapore Termico ( TVC). MSF può essere applicato solo in casi in cui il vapore a bassa pressione è disponibile a 2,5 bar, e può raggiungere alti valori di efficienza termica indipendentemente dalla pressione del vapore LP. In ambedue i casi si ottiene una sostanziale riduzione dei costi di produzione e manutenzione, e un impatto ambientale ridotto di oltre il 30%.

In seguito all’approvazione del cliente, Xpurifier si prende in carico il trasporto e l’installazione nei tempi richiesti presso le strutture del cliente, grazie alla flotta di mezzi adatti a trasportare in sicurezza e senza ulteriori costi le varie parti che compongono l’impianto personalizzato.Una volta messo in funzione l’impianto, il cliente riceverà un’opportuna formazione al fine di essere autonomo nell’ordinaria e straordinaria manutenzione dello stesso impianto, abbattendo sostanzialmente i costi a lungo nel tempo. Dopo aver installato l’impianto al cliente Xpurifier rimane sempre punto di riferimento negli anni a venire in merito alle manutenzioni ordinarie e straordinarie. Per qualsiasi problema o quesito tecnico è sempre disponibile un’assistenza telefonica in grado di rispondere e proporre soluzioni dedicate al caso o di intervenire con personale specializzato per sanare il problema e, se richiesto, un ulteriore ripasso del corso formativo al personale.